AVVISO

DA LUN 19 FEBBRAIO

A VENERDI 23 FEBBRAIO

IL LABORATORIO E'

CHIUSO 

BOTTEGA APERTA

La bottega n.7 è collocata accanto alla Chiesa del Sacramento nell'omonimo rione offagnese.

La bottega è collocata in una ampia grotta di antichissima fattura essendo scavata nell'arenaria, struttura che potrebbe identificarsi con un luogo di culto data la sua conformazione a croce a doppie braccia lobate e la presenza di nicchie laterali e id due parti prospicenti con muro incavo sullo stile di un presbiterio. Si aggiunga che la stessa grotta è posta sotto il monastero delle suore salesiane.

Di sicuro, la grotta fu per ultimo utilizzata da un fabbro essendo presente ancora un'attrezzatura a muro che rimanda ad una forgia per il riscaldamento del ferro.

Oggi ospita un laboratorio di ceramica in cui sono presenti quattro torni cui due elettrici hobbistici, uno professionale elettrico ed infine uno tradizionale a ruota.

Questo laboratorio in realtà ospita due mestieri: quello del vasaio e quello del decoratore che fanno si che si producano manufatti ceramici partendo dall'argilla fino alla maiolica finita.

I due artigiani che compongono la squadra sono Armando Duranti il vasaio e Gaetano Di Martino ceramista e decoratore.

Gaetano, originario di Vietri sul Mare, una delle capitali italiane della ceramica, ha iniziato giovanissimo a frequentare la bottega Solimene di quel luogo. Immigrato a Milano, coltiva ancora la sua arte preferita fino a quando, trasferendosi a Sirolo nelle Marche, apre una propria attività professionale di ceramista con il marchio "Ceramica sirolese".

Chiusa l'attività professionale nel 2017 collabora con la Civica Scuola della Ceramica d'Arte "Auximo della Marca". 

Armando Duranti, ceramista hobbista, nel 2004 frequenta i corsi di ceramica dell'Unitre di Osimo e approfondisce la conoscenza della materia frequentando un corso del Museo Tattile Omero di Ancona in collaborazione con il MIC di Faenza. L'occasione di conoscere il tornio glielo offre il MAV, Maestri Vasai Appignanesi con Gianni Francioni e Andrea Fermani, e la scuola di tornio decorazione, tra le migliori nelle Marche, frutto della cinquecentesca tradizione dei vasai appignanesi-calderolesi. Dopo un lungo periodo di inattività ripresa nel 2017, fonda la civica scuola osimana cui sopra. Chiusa due anni per il COVID, su sollecitazione del sindaco di Offagna e soprattutto dall'associazione offagnese "La Rinascita delle Muse" guidata da Lucangeli e Bartoli che andava strutturandosi in Offagna Crea, aderisce da subito occupando lo spazio che ancora lo ospita, avendo modo con Di Martino di organizzare il laboratorio bottega artigiana che oggi vediamo.

La Bottega 7 è adibita a laboratorio-bottega ma è anche sede di corsi e singole esperienze occasionali sulla ceramica: a tornio e decorazione.

La produzione, seppur hobbistica, riguarda ogni genere di manufatto ceramico: dalle semplici maioliche, ai vasi, albarelli, piatti ecc..., fino a numeri civici, tabelle, pale e souvenir (es. mug e calamite). 

La bottega è aperta dal lunedì al sabato dalle 16 alle 19.30 e saltuariamente le domeniche mattina tranne che nel periodo estivo.

La bottega è anche semplicemente visitabile negli orari e giorni citati sopra. 

Per appuntamento e aperture consultare comunque la pagina off-canvas di questo sito o su Facebook.

     

Related Articles

| la tradizione
SONO ACCETTATE SOLO ISCRIZIONI CON NOME E COGNOME VERIFICATI
Free Joomla templates by Ltheme